Dolci

Torta Sacher

100_5795Questa ricetta (e questa succulentissima torta austriaca) è dedicata a mia sorella, che ieri ha compiuto 25 anni. Per l’occasione ho deciso di farle questa sorpresa, dato che è un’amante di cioccolata….e ne mangia  a bizzeffe. Ricordo ancora quando eravamo piccole e festeggiavamo il compleanno a cena, col pigiamone con gli orsetti, circondate di video e fotocamera: mio babbo la mattina correva in pasticceria a ordinarci il dolce più buono e semplice del mondo, il millefoglie con le gocce di cioccolato. Sopra colavano una scritta elegante e liscia, recante sempre le parole “Auguri….” e il nome della festeggiata. Lo completavamo di candeline e dopo ci facevamo una bella scorpacciata di crema chantilly (più che di “millefoglie”). Dopodichè un cartone animato e a nanna!!! Oggi le cose sono un po’ cambiate, lei è già arrivata a 1/4 di secolo e io non vedo l’ora di diventare zia, anche se ancora lei non è dell’intenzione…!!! Ma comunque….questo dolce ha fatto successo, anche se credo che per i miei figli un domani seguirò sempre le orme del mio babbone.

Ecco gli ingredienti:

Per la torta:

150 gr. di burro

150 gr. di cioccolato fondente

150 gr. di farina

150 gr. di zucchero

5 uova

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 pizzico di sale

400 gr. di marmellata di albicocche (meglio se non in pezzi)

Per il ripieno:

100 gr. di marmellata di albicocche

Per la copertura:

200 gr. di cioccolato fondente

100 ml. di acqua

4 cucchiai di zucchero a velo

Iniziate col togliere il burro dal frigo circa 10-15 minuti prima di iniziare perchè deve essere lavorato morbido. Per stare sull’attenti vi consiglio anche di sciogliere nel frattempo i 150 gr. di cioccolato a bagnomaria, a fuoco basso. Una volta ammorbidito il burro, lavoratelo con 80 gr. di zucchero, aggiungete poi i 5 tuorli e lavorate il tutto aiutandovi con uno sbattitore elettrico. Aggiungete poi il cioccolato fuso, la farina setacciata e il lievito e mescolate per bene. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e il restante zucchero e lavorateli finchè non saranno belli spumosi; incorporateli poi al composto mescolando sempre dal basso verso l’alto con una frusta per non romperli e per mantenerli spumosi.

Versate il tutto in una tortiera da 26-27 cm foderata con carta da forno (per far sì che la carta da forno aderisca100_5782 meglio alla tortiera vi consiglio di imburrarla prima di adagiarla). Se la tortiera è col fondo estraibile, meglio: più comoda. Mettete il tutto in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 30 minuti (fate sempre la famosa prova con lo stecchino). Fate intiepidire la torta e poi toglietela dalla tortiera: a questo punto dovrà raffreddare completamente prima di poterla tagliare a metà e farcirla (se è inverno schiacciatela fuori sul balcone, ci vorrà moooolto meno!). Una volta raffreddata tagliatela a metà (quando ho lavorato come aiuto cuoca in una pizzeria ho pure imparato un trucchetto per andare dritta col coltello, che poi vi svelerò!) e farcitela…il risultato a questo punto dovrebbe essere più o meno quello nell’immagine qui sulla destra.

Richiudetela e spennellatela tutta tutta (proprio tutta, anche i bordi!) di marmellata. Se avete comprato quella in pezzi la potete sciogliere scaldandola 10 minuti sul fuoco: sarà più liquida e più facile da lavorare.  A questo punto viene il bello! Rullo di tamburi………

100_5790La copertura! Scaldate 100 ml. di acqua e scioglietevi dentro 4 cucchiai di zucchero a velo e poi i 200 gr. di cioccolato fondente. Mettete la torta in un piatto che abbia la sua stessa circonferenza e aiutandovi con una spatola ricoprite la torta di glassa, piano piano, non dovete avere fretta. Vi consiglio (anche per non sporcare) di adagiare il piatto su una gratella da forno, con sotto una teglia grande e vedrete che la glassa in eccesso colerà tutta attraverso la gratella per finire sulla teglia: questa glassa in eccesso vi servirà per la scritta decorativa, quindi la dovrete raccogliere con un cucchiaio e aiutandovi con un sach a poche (che io ho improvvisato usando la carta da forno e un po’ di scotch) potrete scrivere ciò che volete!  Io ho scritto Sacher, guarda un po’….

Ed ecco il risultato finale….100_5822

Vi piace?

.claire.

Lo sapevate che…

Ancor oggi i segreti della torta Sacher sono gelosamente custoditi dalla pasticceria dell’Hotel Sacher di Vienna, che ne produce artigianalmente oltre 270.000 pezzi all’anno. La Sachertorte originale è protetta da un marchio di fabbrica e, ad oggi, non esistono al mondo licenze per la rivendita di questo prodotto. Esistono invece centinaia, forse migliaia di imitazioni. L’unico posto dove si può trovare la torta Sacher originale fuori dall’Austria è nel Sacher Shop di Bolzano.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...